Leila Bologna: la fiducia come chiave per il futuro

INTERVISTA La redazione A Bologna esiste ed è attiva dal 2015 Leila Bologna – La Biblioteca degli oggetti – un progetto che promuove e sostiene concretamente la cultura della condivisione come terreno comune su cui gettare le premesse di una società in cui le parole fiducia e responsabilità non siano più percepite come nemiche. Leila, inContinua a leggere “Leila Bologna: la fiducia come chiave per il futuro”

Alterità o illusione?

EXTRA Elena Fava “È evidente che Est e Ovest sono costruzioni arbitrarie, convenzionali, cioè storiche, poiché fuori della storia reale ogni punto della terra è Est e Ovest nello stesso tempo.” Da ormai più di due secoli la nostra percezione dell’Oriente è stata alterata dalle carte geografiche che pongono l’Oriente ad Est dell’Europa. Questa convenzioneContinua a leggere “Alterità o illusione?”

Diffidenza virale

#1 IL VASO DI PANDORA Vito Aliperta Il nostro interesse è rivolto soltanto alle particolari configurazioni delle cose, non allo spazio in generale o alla spazialità, che costituisce soltanto la conditio sine qua non di quelle configurazioni ma non la loro essenza specifica né il loro fattore produttivo. Nel nono capitolo di Sociologia dedicato allo spazio,Continua a leggere “Diffidenza virale”

Il cosmopolitismo delle vespe di Panama

Qualche anno fa un gruppo di ricercatori della Zoological Society of London ha condotto uno studio sulla vita sociale, monitorando i movimenti di 422 vespe di 33 colonie differenti. Al contrario da ciò che si credeva su questi insetti sociali, e cioè che ogni colonia sviluppa meccanismi comunitari difensivi, è stato scoperto che ben ilContinua a leggere “Il cosmopolitismo delle vespe di Panama”

Sensemaking – interpretazioni soggettive e immaginario collettivo

Il sensemaking ha ricevuto diverse definizioni, differenti in base al campo di applicazione e alle scienze di riferimento poiché risulta una teoria molto elastica nella sua applicazione. Viene generalmente definito come una serie di processi che tutti noi attuiamo nel tentativo di dare significato alle esperienze che viviamo, adattando gli input che riceviamo all’interno diContinua a leggere “Sensemaking – interpretazioni soggettive e immaginario collettivo”

Il giardino delle delizie terrestri: l’Antropocene come punto di svolta

Di datazione incerta, il Giardino delle delizie viene definito come l’opera più importante e ambiziosa di Hieronymus Bosch: di una elevata complessità interpretativa, il trittico in questione rappresenta tre scenari in collegamento tra loro. Nel primo pannello viene raffigurato un ambiente ameno, gradevole, in cui niente è ancora successo dove i soggetti rappresentano un connubioContinua a leggere “Il giardino delle delizie terrestri: l’Antropocene come punto di svolta”