SOS COLOMBIA – Alerta Roja

EXTRA


Dal 28 aprile é stato convocato in Colombia uno sciopero nazionale, oltre diverse mobilitazioni su tutto il territorio, per contestare la Riforma Tributaria lanciata dal governo di ultra-destra del presidente Ivan Duque. La riforma prevedeva un incremento della tassazione dell’ IVA del 19% sui servizi pubblici di acqua, luce, gas e internet così come sui servizi funerari, nonché l’inserimento di caselli stradali all’interno della città.

Questa proposta di legge si aggiungeva allo scontento collettivo riguardo il governo in corso che, seguendo la linea del precedente mandatario, acconsente e tace davanti all’uccisione sistematica di leader sociali e leader ambientalisti, finanche davanti le violenze sessuali perpetrate dai corpi della polizia e dalla squadra antisommossa (ESMAD). Dopo due giorni di proteste e repressione, il governo aveva annunciato il ritiro della riforma dichiarando che ci sarebbe stata la redazione di un nuovo testo modificato. Data la mancanza di fiducia nel governo e i morti che c’erano stati nei primi giorni di protesta, lo sciopero ha continuato ad essere convocato sollecitando quanto meno le dimissioni del presidente e richiedendo giustizia per i giovani assassinati a mano dei corpi di polizia durante quei giorni di mobilitazione.

Con il mantenimento dello sciopero, al contrario, si è inasprita la repressione e il governo ha militarizzo varie città, mentre l’opinione pubblica di destra promuove teorie neofasciste per criminalizzare la protesta e i manifestanti. Mezzi alternativi denunciano approssimativamente 26 morti a mano della polizia, 1181 casi di violenza poliziesca, 761 detenzioni arbitrarie, 56 casi di desaparecidos, 24 feriti con lesioni oculari e sono stati riportati almeno 9 casi di violenza sessuale di cui uno a una bambina di 12 anni.

Come era già stato visto durante lo sciopero di novembre dell’anno scorso polizia e forze antisommossa si servono di alleanze con infiltrati di gruppi paramilitari per aggredire civili e manifestanti e sono stati riportati anche attacchi con gas lacrimogeni agli operatori di DD.HH e i medici.

Per questi motivi é imperativo:
1. Che si rispetti la protesta sociale impedendo alla polizia di abusare del potere delle proprie armi.
2. Che vengano convocati i sindacati e i rappresentanti dei settori sociali e delle minoranze indigene ad ascoltare le loro richieste in materia di occupazione, salute, istruzione, aiuti di emergenza di fronte alla pandemia, rispetto degli accordi di pace, protezione dei leader sociali, smantellamento di esorbitanti sussidi a banche e società minerarie internazionali, creazione di un reddito di base universale per alcuni anni, aumento dell’imposta sul reddito per chi guadagna di più, congelamento delle tasse sui prodotti alimentari di base e priorità al processo di vaccinazione di massa della popolazione per liberare la società dalle restrizioni imposte dalla pandemia. 3. Chiedere alla Procura della Repubblica una punizione esemplare per gli accusati di atti di corruzione, i cui processi sono sospesi per manovre degli avvocati, in attesa della loro prescrizione.
4. Una riforma sanitaria che elimini l’attuale EPS, proprietà dei settori finanziari, e che lo Stato si assuma il ruolo di gestore sanitario, come dice la Costituzione e che i privati agiscano solo come IPS (ospedali ecc) , con quote uniche secondo patologie e servizi e con migliore remunerazione degli operatori sanitari.
5. Rispettare l’autodeterminazione dei popoli e astenersi dall’intervenire negli affari interni di altri paesi, mentre si apre il paese a negoziare con qualsiasi paese del mondo, indipendentemente dalla sua ideologia o sistema di governo, sempre governato dal principio di ciò che è conveniente per la maggior parte della Colombia.
6. Smantellare l’attuale forza di polizia e riorganizzarla come un nuovo organismo basato sugli standard internazionali sui diritti umani. Chi si è discostato dalla legge nella forza pubblica, deve essere rimosso dal servizio dal presidente, utilizzando il principio di discrezione autonoma (senza motivazione obbligatoria) che è in vigore.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: